IPOSPADIA

Cosa è?

 

L’ipospadia è una malformazione congenita del pene che consiste in un incompleto sviluppo dell’uretra anteriore durante lo sviluppo fetale. Ha una incidenza di 1a 300 nati vivi. Vi è familiarità di trasmissione del difetto: l’8% dei bambini ipospadici ha il padre affetto dallo stesso problema. Lo sbocco uretrale anomalo può essere a vari livelli sull’asta o sul perineo. Tanto più in basso sbocca il meato, tanto più facile sarà l’evidenza di recurvatum ventrale detto corda.

La classificazione delle ipospadie si basa sulla sede del meato:

 

65% forme anteriori (19% glandulari, 47% coronali, 34% penieno distali o sottocoronali).

15% medie o mediopeniene.

20% posteriori (pene posteriore,penoscrotale,scrotale e perineale). Duckett,1991


Le anomalie prepuziali associate alle ipospadie consistono in una deficienza di tessuto ventrale ed un abbondante cappuccio dorsale.

Il normale rafe scrotale e penieno si divide nelle ipospadie in una Y che corre in direzione del prepuzio dorsale, circondando il glande in diversi modi. Una schisi del glande può essere presente a prepuzio intatto (megameato a prepuzio intatto). La corda, spesso associata, da origine, in parte, ad una curvatura ventrale del pene. La corda sembra dovuta ad esuberanza di tessuto fibroso che rimpiazza l’assenza del corpo spongioso che normalmente avvolge l’uretra fino al glande. La curvatura ventrale è data inoltre dal normale sviluppo dei corpi cavernosi a cui non segue il regolare sviluppo del corpo spongioso uretrale. Le anomalie più frequentemente associate ad ipospadia sono il testicolo ritenuto e l’ernia inguinale.

 

 

-

| ipospadia | pene curvo | allungamento penieno | fimosi | varicocele | chirurgia della disfunzione erettile |

Copyright Dr.Morelli - E' vietata la riproduzione anche parziale del contenuto di questo sito